martedì 23 settembre 2014


Teatro di Orange. Sotto il sole di agosto - quest'anno anche nel sud della Francia è una merce rara - provo a condensare la complessità del muro di frons scaenae in uno schizzo di pochi minuti. 
Per il resto del tempo rimango in ammirazione per lo stato di conservazione. Provo a farmi un'idea di tutti gli anni passati dalla costruzione. Anche dopo essere uscito, rimane la meraviglia. Dal vivo la facciata esterna è impressionante e capisco perché Luigi XIV la considerava "la plus belle muraille de mon royaume".

giovedì 31 luglio 2014


Seduto a disegnare nel piazzale del Tempio di Canova a Possagno. Questo paesaggio mi richiama sempre una vicinanza temporale e geografica col Classico, per le forme del Tempio sicuramente, ma anche per i cipressi e, poco più in basso, i pini marittimi, per le leve olfattive di questi alberi e per i legami con Roma e la Grecia stretti da un solo uomo più di due secoli fa.

Un altro punto di vista: un acquerello del tempio, fatto sotto la pioggia due anni fa.